Sei in: Skip Navigation LinksHome > Settori e Servizi > Settore Gestione del Territorio > Lavori Pubblici e Ambiente
Lavori Pubblici e Ambiente


Telefono 035 981107 (int. 203) - Fax 035 981762

email: gestioneterritorio@comune.sovere.bg.it

Responsabile del Settore: Dott. Luca Bassanesi – Responsabile del Settore
Responsabile Unico del Procedimento:
Geom. Andreoli Glenda
 

Orari di apertura al pubblico

Lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30
Mercoledì
dalle 10.00 alle 14.00
Giovedì dalle 15.00 alle 18.00

Ricevimento del resposanbile del settore - Per il pubblico ogni giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00

Ricevimento del responsabile del Procedimento - Per il pubblico ogni martedì dalle 08.30 alle 11.30


ATTIVITÀ SVOLTE

Il settore si occupa del coordinamento per la realizzazione di tutte le opere inserite e non nel Piano delle opere pubbliche (POP). Nel POP rientrano obbligatoriamente tutte le opere pubbliche di importo superiore ai 100.000 euro. Questo documento viene approvato, annualmente, dal Consiglio Comunale. All’organo esecutivo è data facoltà di proporre modifiche al Piano, previa approvazione del Consiglio Comunale.
L'affidamento dei lavori avviene attraverso gare di appalto, i cui bandi vengono pubblicizzati all’Albo Comunale, sugli albi dei comuni vicini, su questo sito internet, sul sito internet dell’Osservatorio per i Lavori Pubblici della Regione Lombardia. Inoltre, a seconda degli importi e delle modalità previste, agli stessi viene data l’evidenza prevista dalla legislazione vigente. Alle società che raccolgono bandi pubblici, è’ data facoltà di dare notizia degli stessi nelle modalità da esse prescelte.
L'attività del settore si compone della predisposizione di tutti gli atti amministrativi necessari e conseguenti all'affidamento dei lavori.

PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE
ANNO 2013
DESCRIZIONE INTERVENTO COSTO STIMATO MODALITÀ DI FINANZIAMENTO
Rifacimento paramento del muro sottostante via Bottaini prospiciente torrente Borlezza
€ 125.000,00
Contributo regionale per € 100.000,00 e fondi propri di bilancio per € 25.000,00



   
ANNO 2014
LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE CONSISTENTI IN OPERE DI MESSA IN SICUREZZA PER ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA ANTIINCENDIO, RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA, E ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA PRIMARIA SITA IN VIA CAVOUR € 440.000
Utilizzo avanzo di amministrazione
 
ANNO 2015
/ / /

Procedura negoziata ai sensi dell'art. 122 co. 7 del D.Lgs. 163/2006 e smi per lavori di rifacimento del paramento esterno del muro sttostante via Bottaini

 Documentazione di gara:
 
 
Atto validazione RUP del progetto definitivo esecutivo
 
 
 
 
 
 
 
 
Procedura negoziata ai sensi  dell'art. 122 co. 7 del D.Lgs. 163/2006 per lavori di messa in sicurezza di un tratto di strada in via Madonna della Torre
 
Delibera approvazione progetto definitivo esecutivo
 
 
 
 

QUESITI RELATIVI ALLA GARA D’APPALTO PER RIGUARDANTE I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE CONSISTENTI IN OPERE DI MESSA IN SICUREZZA PER ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA ANTIINCENDIO, RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA, E ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA PRIMARIA SITA IN VIA CAVOUR (ex art 3 lettera d’invito a produrre offerta prto. 7741 del 10/12/2014).

 

1)      DOMANDA: Possediamo la categoria SOA prevalente OS6 richiesta. Andremmo pertanto a sub-appaltare al 100% le altre lavorazioni. Le ditte sub-appaltatrici che andremo ad indicare nel Modello A, se non in possesso della categoria SOA, è sufficiente che abbiano i requisiti di cui all'art.90? 

 

RISPOSTA: certo che Sì considerato che ognuna delle singole lavorazioni scorporabili necessariamente subappaltabili è di importo inferiore ad € 150.000,00 costituente la quota limite oltre la quale è necessario possedere categoria SOA per poterle eseguire (A tal proposito nel modello “A” Da inserire nella busta B – Offerta Economica allegato alla lettera d’invito a produrre offerta è già indicata la possibilità alternativa, ove si opti per il subappalto, di indicare, oltre al nominativo dell’imprese subappaltatrici, anche quale tipo di qualificazione posseggano: o SOA o possesso dei requisiti di cui all’art 90 DPR 207/2010 ). L’importante è che voi come impresa abbiate la qualificazione relativa alla categoria prevalente con la classe che copra il totale di tutte le lavorazioni (per il caso di specie cat. OS 6 classe II). Ovviamente in sede di autorizzazione al subappalto andranno comunque verificati dalla stazione appaltante, oltre ai requisiti di cui all’art. 38 del codice, anche i requisiti dichiarati come posseduti di cui all’art. 90 del DPR 207/2010 (cosa che invece non avverrà in caso di impresa con attestazione SOA il cui possesso presuppone già la certificazione di queste qualificazioni). Si ricorda inoltre che l’indicazione del nominativo delle impresa subappaltatrici, non è obbligatorio ma auspicabile.

 

2)      DOMANDA: Possediamo la certificazione ISO 9001 solo per la categoria prevalente OS6 ; tale certificazione è sufficiente per richiedere la cauzione provvisoria al 50%?

RISPOSTA: Sì è sufficiente. Si ricorda inoltre che La garanzia deve altresì essere corredata, a pena di esclusione, dall'impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l'esecuzione del contratto, di cui all'articolo 113 del codice, qualora l'offerente risultasse affidatario.

 

3)      DOMANDA: Il modulo lista delle categorie di lavorazioni e forniture " da inserire nella busta economica dove lo troviamo nei documenti consegnati?

RISPOSTA: Il documento indicato nella domanda è l’all. 4 - ELENCO QUANTITA PER RICHIESTA D'OFFERTA che vi verrà consegnato (o per chi è già venuto a far il sopralluogo obbligatorio già consegnato) tra i documenti di gara.

Pertanto nella busta B Offerta economica andranno ricompresi :

-Il modello A per la produzione dell’offerta &

- L’allegato 4 completato e firmato in ogni sua parte/pagina ed in base alla quale è determinato il prezzo complessivo nonché i prezzi unitari offerti unitamente alle carte d’identità dei soggetti sottoscrittori.

 
4)       Quesito relativo ai costi della sicurezza da considerare in sede d'offerta  (cliccare qui)
 
5)       Precisazione quesito relativo ai costi della sicurezza da considerare in sede d'offerta  (cliccare qui)
 
6)        Quesito per formulazione offerta (cliccare qui)